3.2.09

muffins al cacao "di lusso"

Image Hosted by ImageShack.us
Muffins al cacao, e cake al mais e al limone

Ciao a tutti!
Vi starate chiedendo, ma dove lo vede il lusso questa qui?
Sarà diventata matta?
La neve e il freddo orribile di quest’anno le avranno congelato i neuroni?
Niente paura, vi spiego il perchè della denominazione “lusso”:
Qualche tempo fa, ho visto un documentario su "Arte", sul cacao.
“récit d'une aventure forte en cacao, de la forêt vénézuélienne aux
cuisines de Gianluca Franzoni. »

E golosa come sono, mi sono lasciata tentare.
Non potevo non provare questo cacao
« raro e cosi straordinario », allora mi sono messa alla ricerca del sito:

Image Hosted by ImageShack.us

Ho finalmente comandato 3 qualità dicioccolato, un 100%, un 70%
e un altra qualità.

Devo ammettere che qundo ho visto i prezzi, un po’ di dubbi li ho
avuti
(ecco perchè parlo di lusso), ma quando si è appassionati,
si rischia a volte di fare qualche pazzia.
Beh, non si tratta neanche di cacao in oro!
Risultato, un buon cioccolato. Il 100% Domori è troppo “tosto” da
mangiare cosi,
in purezza ed è per questo che ho pensato di creare
dei muffins con questo... “articolo di lusso”!

Le altre qualità sono davvero buone, mi è piaciuto molto l’Apurimac.

In ogni caso, devo ammettere che da noi, in Svizzera abbiamo del
cioccolato
che non ha niente da invidiare.
Sicuramente per l’Italia dev’essere una prelibatezza,
dai miei ricordi quando andavo a fare la spesa
in Italia, il cioccolato
non era proprio il miglior prodotto italiano.
Insomma, niente a che vedere con il buon cioccolato Svizzero.

E forse l’unico punto debole della gastronomia italiana, che adoro
e che
fa parte della mia cucina, delle mie radici.
Secondo me, la cucina italiana è la migliore in assoluto!
Ma, come ripeto, sono anni che non vado in Italia a far spesa, purtroppo
adesso abito troppo lontano, quindi non so se la qualità del cacao e del
cioccolato
in generale abbia fatto grandi cambiamenti.
Dopo aver visto il documentario, sembrerebbe comunque di si!

Ma parliamo dei muffins, se amate il cioccolato amaro, ne sarete “stregati”.

Image Hosted by ImageShack.us

In piu, non avendo burro negli ingredienti, sono leggerissimi.
(Potete comuque rimpiazzare l’olio con del burro, sciolto).
Per quanto riguarda il latticello, non ne avevo. Ho usato del latte
allungato
con acqua.
Lo zucchero “tropical-vanille” è uno dei prodotti JamieOliver.
Ma non è indispensabile, un po di zucchero vanigliato andra benissimo.

Muffins al cacao «di lusso »
Image Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us


Ingredienti:

  • 200gr di farina semi bianca
  • 50 gr di mandorle macinate
  • 2 cucchiai di cacao amaro, senza zucchero
  • 2 cac di lievito
  • 80 gr di zucchero di canna, integrale
  • 8 cl d’olio
  • 30 cl di latticello, o latte scremato
  • 35-40 gr di cioccolato 100% Domori*
  • 1 càc di zucchero “vaniglia tropicale” (J.oliver)o zucchero vanigliato
Decoro:
  • Gocce di cioccolato, bricioline colorate, fiori di zucchero,ecc
  • Formine per muffins


Image Hosted by ImageShack.us

Preriscaldare il forno a 180°C – 19°C.

In una grande terrina, mettete farina e lievito, mandorle, e cacao
in polvere.

Incorporate le uova che avrete sbattuto con le zucchero, l’olio, il
latticello
e lo zucchero vanigliato.
Mettete anche un pizzico di sale.
Tagliate il cioccolato amaro a pezzetti con un buon coltello,
o grattugiatelo grossolanamente.

Mescolate tutti gli ingredienti e riempite le formine con la preparazione.

Image Hosted by ImageShack.us

Decorate i muffins con fiorellini, gocce di cioccolato, o altro.
Cuocere i muffins a 180°C -190°C per ca. 20 minuti.
Lasciar rfaffreddare.

Image Hosted by ImageShack.us

Versione con glassa:
Fate fondere a bagno maria 80 -100 gr di cioccolato amaro con un cremino,
o un cucchiaio di crema da caffè, sempre mescolando.
Con l’aiuto di un cucchiaio fate delle decorazioni sui muffins.

Versione San Valentino:
nascondete un “mon chéri” nei muffins e cuocete normalmente.
Se volete uno stacco completo con il dolce-amaro del cacao, mettete un cioccolatino bianco.

Per i muffins “San valentino”, l’idea di mettere un mon cheri nel centro del dolcetto è un
Buon sistema per dire al vostro o vostra amata “ti voglio bene”!
Se amate la fantasia, un pezzeto di cioccolato bianco darà un’altro tocco “bianco&nero”.

Voilà adesso sapete tutto. Cosa ne dite?

Image Hosted by ImageShack.us

Qualche ricetta di J.Oliver? clic

15 commenti:

Carolina ha detto...

Interessante! Golosa come sono questa la devo proprio provare!!!
Buona giornata e a presto!

Onde99 ha detto...

Strepitosi!!! Hai ragione, in Italia nella GD si fatica a trovare del buon cioccolato, ma per fortuna ora le cose stanno cambiando: esistono dei validi negozi specializzati e delle rassegne dedicate... Ma che prezzi!!! Non essendone un amante mi accontento del cioccolato da banco. I tuoi muffin hanno un aspetto più che lussuoso lussurioso!

Mirtilla ha detto...

sara'perche'sono spudoratamente golosa,ma trovo spettacolare questi dolcetti!!!

Romy ha detto...

Ragazze...siete delle tentatrici! Piano piano farete appassionare al cioccolato pure me! Intanto... ho cominciato a mettere le gocce nei biscotti, poi....voglio vedere come andrà a finire! Mi ritroverete come il sindaco del libro Chocolat: lui che era tanto puritano si addormenta nella vetrina della cioccolateria di Vianne con la bocca e le mani piene di cioccolatini...che sia quella, la mia fine? Un post davvero bello da leggere, da vedere e da mangiare! Bacioni :-)

manu e silvia ha detto...

fantastici questi muffin...e anche le altre tre varianti!
in effetti hai ragione: la cucina italiana è la migliore...però per il cioccolato...non c'è niente come quello oltre le alpi! il vero cioccolato!!
un bacione

Mary ha detto...

che meraviglia questi muffins!

Mikamarlez ha detto...

mi piace il cacao amaro (io mangio pure il 100% nonostante mi lasci la lingua "felpata".......)...comunque, io riesco a trovare del buon cioccolato, cercando bene, anche se i prezzi sono quello che sono, questo sì..grazie di essere passata...non ero mai stata qui e ora tornerò! Un abbraccio. lety

michela ha detto...

A parte che da golosona ti capisco....mi tentano tantissimo in versione san valentino...segno segno.

Micaela ha detto...

devono essere buonissimi questi muffins! molto belle anche le decorazioni!

Virginia ha detto...

Sulla questione cioccolato, bè, diciamo che in Italia è abb. scadente nella grande distribuzione, ma ci sono parecchi laboratori artigianali di grande valore. Cito Gobino di Torino, De Bondt di Pisa, ma anche lo stesso Domori o Amedei.
IL cioccolato svizzero non lo conosco in maniera approfondita, ma certo la sua fama parla da sè.

elisa ha detto...

sono bellissimi!!e mi piacciono le varianti che proponi..compresa quella col mon cherì!!Brava!

Lo ha detto...

eheh un investimento di oro nero perfettamente riuscito! questi lussi sono quelli che meritano!!! un bacione

unika ha detto...

sono deliziosi questi muffin anche se sono stati carissimi:-) un lusso appunto
Annamaria

marcella candido cianchetti ha detto...

che buoni! buon fine settimana

cassandrina ha detto...

Beh dopo tutte queste spiegazioni interessantissime, dopo le tue immagini super convincenti e golose che vuoi che si dica......posso prendere la residenza qui??
Il tuo blog mi sembra un luogo confortevole, farò come quegli ospiti detestabili che arrivano non si sa da dove nè perchè e non si schiodano più!

Un saluto

Fabiana