25.5.08

barchette alla Canadese, o dolcetti rustici

Ciao a tutti, e buona domenica !

Image Hosted by ImageShack.us

Oggi, vi presento una ricettina veloce e semplice (come sempre), ma che
piacerà sicuramente
ai vegetariani, e a tutti i golosi che apprezzano i
dolcetti un po’ rustici, e non troppo dolci.
Infatti uso poco zucchero e di canna, con l’aggiunta di sciroppo d’acero;
e cerco di “esaltare” il tutto, con del melone candito e delle “canneberges” ,
(i mirtilli rossi).

Sono delle barchette un po’ alla....canadese!

Dolcetti rustici, o barchette alla canadese
Image Hosted by ImageShack.us

Eccovi la ricetta:
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di zucchero di canna, fine
  • 1 yogourt di pecora, o capra (o mucca)
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 70 gr di burro
  • Un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero agli agrumi*
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato
  • Una manciata di canneberges
  • 3-4 pezzi di melone candito
  • 4 cucchiai di farina bianca
  • 2 cucchiai di farina integrale
  • 2 cucchiai di nocciole macinate
  • ½ bustina di lievito
  • Un pizzico di bicarbonato
  • 1 dl di latte
Decorazione:
  • nocciole
  • praline croccanti

Preriscaldare il forno a 200°C.
Far fondere il burro a fuoco basso.
Montare l’uovo con lo zucchero, unire lo yogourt, il burro, un pizzico di sale
E mescolare.
Unire poi lo zucchero vanigliato e agli agrumi (o della buccia di limone e
arancia grat.),
il latte, le nocciole, le farine mescolate al lievito e al bicarbonato,
e infine, il melone e le “canneberges” a pezzetti.

Image Hosted by ImageShack.us

Versare la preparazione nelle formine e decorare con una nocciola, o con del pralinato croccante.
(non riempite troppo le formine).

Cuocere in forno a 180°-190°C per ca. 15 minuti.
Lasciar raffreddare e spolverate con zucchero al velo.

Image Hosted by ImageShack.us

Image Hosted by ImageShack.us


PS:

Ho sempre un grande dubbio sul verbo "spolverare" di zucchero al velo non si dice... spolverizzare?
Da quando devo parlare francese, ho dei lapsus o delle dimenticanze in italiano;
roba da... presenilità!

Voi cosa ne dite? Beh, spero che mi perdonerete...sono 12 anni che devo concetrarmi sul francese.
Cambiando argomento, lo sapevate che in Francia la festa della mamma è in questo periodo?
Ma come fara “la”Carla primadonna?...Un grande problema in piu per lei!
Sono un po’ cattivella no?..Ma no..scherzo..


Passate una buona giornata! Qui piove...Image Hosted by ImageShack.us

8 commenti:

unika ha detto...

che belli questi dolcetti...potrei farli per me visto che sono poco dolci...e mangiarne uno la mattina per colazione...un bacio
Annamaria

una strega cattiva con gli occhioni da bambi ha detto...

ma ciao.eccomi di nuovo qui...buon inizio di settimana (vale lo stesso anche se è già martedì?)
caspita ma le tue ricette son sempre particolari!!!da dove le prendi?complimenti
ciaooo

Mammazan ha detto...

Complimenti per la ricetta e le immagini.
Io dico sempre anzichè spolverare o altro cospargere con un setaccino lo zucchero a velo.
E vai!!!!
Ciao
Grazia

Valentina ha detto...

Buoni e particolari!
un abbraccio

Cannelle ha detto...

Che ricettina interessante! Ne assaggerei volentieri una di queste barchette!Ciaooooo

Dolci Follie ha detto...

bella ricetta e bella foto!
abbiamo giusto un amico vegetariano col quale provarla!

ciao!
:-)

claudia ha detto...

ciao!!! finalmente, quanto tempo! ho avuto un milione di problemi, sono stata un sacco senza connessione... ma adesso sono tornata a leggere il tuo blog! e tu mi accogli subito con queste barchette tentatrici!! mi ero dimenticata di quanta fame mi viene sfogliando questo blog...
a presto carissima, un bacio!
claudia

nini ha detto...

ciao a tutti, vi ringrazio per i vostri messaggi,.. mi fanno molto piacere!!
Baciotti a tutti!!